Anche il comune di Diano Aretino contro il Fiscal Compact

A Diano Arentino il gruppo consiliare “Sinistra Unita per Arentino” ha ottenuto l’approvazione dell’Ordine del Giorno che impegna l’Amministrazione Comunale a chiedere al Parlamento di dare un giudizio negativo sugli effetti del “Fiscal Compact” e di avviare in sede europea, nelle istituzioni e nella società, una discussione ampia per la revisione e il superamento di tutti i trattati e regolamenti (a partire dal Patto di stabilità e crescita e dal pareggio di bilancio in Costituzione) che hanno impresso una svolta alle politiche dell’Unione Europea e che hanno scaricato la gran parte delle misure liberiste e di austerità sugli enti locali. Continua la lettura di Anche il comune di Diano Aretino contro il Fiscal Compact

Eleggere i sindaci col 40%  dei voti ? Il PD (e soci) si inventa il sindaco di minoranza pur non perdere il potere. Scacco alla democrazia. La proposta va ritirata!

Comunicato stampa

E il PD si inventò il “sindaco di minoranza”, fatto che sarebbe comico se non fosse tragico. Al “Nazareno” hanno avuto evidentemente pensato che sei i loro candidati rischiano – come successo nelle precedenti tornate elettorali – di perdere in quasi tutte le città dove si andrà al voto, il problema si risolve semplicemente: si cambia la legge e si stabilisce (come fa la proposta di legge in questione) che col 40% permetterebbe di eleggere il sindaco al primo turno, evitando i ballottaggi, in queste ore in iter in Parlamento. Semplice, lineare no?

Continua la lettura di Eleggere i sindaci col 40%  dei voti ? Il PD (e soci) si inventa il sindaco di minoranza pur non perdere il potere. Scacco alla democrazia. La proposta va ritirata!

San Giorgio Jonico contro il Fiscal Compact

Prosegue l’iniziativa della Rete delle Città in Comune e di Attac per il pronunciamento dei comuni contro il Fiscal Compact.  Ieri il consiglio comunale di San Giorgio Jonico ha approvato all’unanimità l’ordine del giorno presentato da Patto Democratico.

Ordini del giorno analoghi sono stati approvati dai consigli comunali di Esperia (all’unanimità), Aosta (approvato a maggioranza con il voto contrario della Lega), Ivrea (unanimità), Diano Aretino e Napoli (unanimità dei presenti – PD e FI non presenti in aula).

Bocciati gli Odg a Empoli (per il voto contrario del PD), Cadelbosco (PD contrario) e Albinea (voto contrario Civatiani, PD e centrodestra)

In attesa di voto gli ordini del giorno presentati a Pisa, Trento, Bologna, Monterotondo ed altri comuni.

Mozione fiscal compact San Giorgio Ionico

 

Coalizione Civica per Bologna: Reato di povertà, anche a Bologna le prime condanne. Con soddisfazione dell’Amministrazione Merola 

L’Amministrazione Comunale informa di aver utilizzato per la prima volta lo strumento del così detto “DASPO urbano” nei confronti di persone che – come recita il comunicato – “erano sdraiate su materassi e accerchiate da numerose masserizie”.
Cosa facevano lì quelle persone? Una performance? Un picchetto? Un’installazione artistica?
Continua la lettura di Coalizione Civica per Bologna: Reato di povertà, anche a Bologna le prime condanne. Con soddisfazione dell’Amministrazione Merola 

Diritti in comune Pisa: Il Daspo urbano tra propaganda securitaria e lotta ai poveri

La proposta della giunta Filippeschi di modificare il Regolamento di Polizia Urbana per l’applicazione del Daspo, come previsto dalla Legge Minniti-Orlando, in quasi tutto il centro cittadino è sbagliata, demagogica, inutile. Alimentando l’insicurezza percepita, a scopi meramente propagandistici peraltro, non si fa altro che mettere in pericolo le condizioni minime di serena convivenza civile. A questo ci opponiamo con fermezza perché in tempi di crisi non sono questi i provvedimenti che rendono una città più vivibile e più sicura. Continua la lettura di Diritti in comune Pisa: Il Daspo urbano tra propaganda securitaria e lotta ai poveri

Per un programma civico e di sinistra per le prossime elezioni regionali del Lazio

La Regione deve essere al fianco dei cittadini!

Creare nuove opportunità di lavoro e migliorare la qualità della vita  aumentando la qualità e la quantità dei servizi sociali

Costruiamo un programma civico e di sinistra  per le prossime elezioni regionali nel Lazio

[ADERISCI]

Continua la lettura di Per un programma civico e di sinistra per le prossime elezioni regionali del Lazio

Il pesto con il basilico canadese? No grazie. Anche Savona è città No-Ceta

di rete a Sinistra – Savona che vorrei

I territori e i cittadini subiscono, con sempre maggiore frequenza, scelte che possono sembrare distanti, con sigle ai più incomprensibili, ma che nella realtà vanno ad influire pesantemente nel nostro vivere quotidiano. Uno dei terreni meno approfonditi e volutamente meno discussi è quello degli accordi commerciali.

Continua la lettura di Il pesto con il basilico canadese? No grazie. Anche Savona è città No-Ceta

Pisa 2018. “Diritti in Comune”: la coalizione della sinistra contro la diseguaglianza per un nuovo municipalismo

Con un percorso pubblico e aperto a chi ne condivide metodi, principi e obiettivi, che abbiamo chiamato DIRITTI IN COMUNE, da marzo di quest’anno Una Città in Comune, Rifondazione Comunista, Possibile e Sinistra Italiana hanno dato vita ad un laboratorio politico-sociale attraverso assemblee, eventi pubblici e tavoli programmatici permanenti. Ad essi hanno partecipato attivamente cittadini e cittadine mossi dai problemi dei loro quartieri, appartenenti a realtà associative, lavoratori e lavoratrici, che hanno affrontato specifici argomenti riguardanti la città.

Continua la lettura di Pisa 2018. “Diritti in Comune”: la coalizione della sinistra contro la diseguaglianza per un nuovo municipalismo