Archivi categoria: Buone pratiche

Ordine del giorno per il riconoscimento dello status di rifugiato ambientale

Le amministratrici e gli amministratori che fanno parte della rete de “Le città in Comune” hanno elaborato una proposta di ordine del giorno da presentare nei singoli comuni, per sostenere il riconoscimento dello status di rifugiata/o ambientale. Continua la lettura di Ordine del giorno per il riconoscimento dello status di rifugiato ambientale

Sentenza storica della Corte Costituzionale. I diritti vengono prima del pareggio di bilancio.

14a30c_ea645d3ada574ee89fa3b5d5cacf2db8mv2La Corte Costituzionale ha prodotto il 19 ottobre u.s. una sentenza storica con la quale ha con chiarezza dichiarato che i diritti fondamentali sanciti nella parte prima della Costituzione non possono essere sacrificati sull’altare del principio del pareggio di bilancio: “È la garanzia dei diritti incomprimibili ad incidere sul bilancio, e non l’equilibrio di questo a condizionarne la doverosa erogazione”. 

Continua la lettura di Sentenza storica della Corte Costituzionale. I diritti vengono prima del pareggio di bilancio.

Elezioni Provincia di Pisa: le nostre motivazioni per non presentarsi e l’impegno per l’abrogazione della legge Delrio

Il prossimo 8 gennaio andranno a rinnovo gli pseudo consigli provinciali previsti dalla legge 57/2014 meglio nota come legge Delrio. Questa legge che avviava l’estinzione eutanasica dei consigli provinciali eletti a suffragio universale, era per sua esplicita ammissione una legge transitoria. A proposito delle Province, infatti, il comma 51 dell’unico articolo che costituisce la legge, recita testualmente: In attesa della riforma del titolo V della seconda parte della Costituzione e delle relative norme di attuazione, le Province sono disciplinate dalla presente legge. Continua la lettura di Elezioni Provincia di Pisa: le nostre motivazioni per non presentarsi e l’impegno per l’abrogazione della legge Delrio

Il Consiglio comunale di Pisa boccia le riforme costituzionali del Governo Renzi

Il Consiglio comunale di Pisa

Premesso che viviamo un una Repubblica parlamentare e non in una Repubblica presidenziale e che spetta, quindi, unicamente al parlamento, e non al governo, qualsiasi iniziativa di revisione costituzionale così come recita l’articolo 138 della nostra Carta Costituzionale che fissa tempi e procedure per modificarla. Continua la lettura di Il Consiglio comunale di Pisa boccia le riforme costituzionali del Governo Renzi