Archivi categoria: Campagne

Il Comune di Firenze firma il Trattato per la messa al bando delle armi nucleari

Su proposta del gruppo consigliare Firenze riparte a Sinistra il consiglio comunale di Firenze ha approvato un ordine del giorno che impegna il Governo, che in questo momento ricopre il ruolo di membro temporaneo del Consiglio di Sicurezza dell’ONU a:

-ratificare il Trattato ONU per il divieto delle armi nucleari (A/CONF.229/2017/L.X), approvata dalla conferenza ONU di New York, di cui dalla citata risoluzione L41, attivandosi per una celere ratifica da parte degli altri paesi europei e mediterranei;

– chiedere l’immediata rimozione delle armi nucleari schierate in Italia, ai sensi del Trattato di nonproliferazione delle armi nucleari, firmato nel 1970 e ratificato dal nostro Paese il 2 maggio 1975.

Sono già numerosi i consigli comunali che hanno preso una posizione simile.

scarica l’ordine del giorno

I Consigli comunali di Pisa e di Bologna approvano la mozione della Rete delle Città in Comune a sostegno alle popolazioni di Afrin e di Rojava

…Il consiglio comunale di Pisa… e di Bologna

ESPRIME solidarietà ed il proprio sostegno alla popolazione di Afrin e dell’intero Rojava;

CHIEDE al Governo Italiano di condannare quanto accaduto e di fare pressioni sul Governo Turco per la cessazione degli attacchi indiscriminati nei confronti della popolazione del cantone di Afrin e dell’intero Rojava;

CHIEDE al Governo Italiano di impegnarsi a promuovere in tutte le sedi istituzionali opportune – con particolare riferimento all’Unione Europea, al Consiglio di Europa e alla Nato – la ferma condanna di quanto avvenuto e l’attivazione di tutti gli atti politici necessari per tutelare la popolazione del Rojava e il rispetto delle libertà democratiche. (s.spa.)

 

 

Leggi il testo integrale della mozione

FISCAL COMPACT, TOSCANA PRIMA REGIONE D’ITALIA CONTRARIA. APPROVATA LA PROPOSTA DI Sì-TOSCANA A SINISTRA

“Un voto storico”, così Tommaso Fattori, capogruppo di Sì-Toscana a Sinistra e presidente della Commissione per le politiche europee e gli affari internazionali del Consiglio regionale, commenta l’approvazione dell’Ordine del giorno, presentato assieme al collega Paolo Sarti, che chiede al Parlamento d’impedire che il Fiscal Compact venga elevato al rango di vero e proprio Trattato della UE.

Continua la lettura di FISCAL COMPACT, TOSCANA PRIMA REGIONE D’ITALIA CONTRARIA. APPROVATA LA PROPOSTA DI Sì-TOSCANA A SINISTRA

Manovra di bilancio.  Rete delle Città in Comune: continuano le politiche fallimentari e contro ogni giustizia sociale. Necessaria una svolta radicale.

COMUNICATO

Niente di nuovo sotto il sole. La manovra finanziaria varata dal Governo Gentiloni che sta arrivando all’approvazione del Parlamento è in perfetta continuità con le precedenti, con scelte che confermano e anzi acuiscono le disuguaglianze. La “Renzinomics” viene riproposta senza soluzione di continuità. E senza alcun bilancio, se non quello di una sbandierata ripresa che in realtà ci pone agli ultimi posti in Europa, che non è sorretta dalla ripresa della domanda interna, né da una ripresa dell’occupazione di una qualche consistenza e qualità. Continua la lettura di Manovra di bilancio.  Rete delle Città in Comune: continuano le politiche fallimentari e contro ogni giustizia sociale. Necessaria una svolta radicale.

Anche il comune di Diano Aretino contro il Fiscal Compact

A Diano Arentino il gruppo consiliare “Sinistra Unita per Arentino” ha ottenuto l’approvazione dell’Ordine del Giorno che impegna l’Amministrazione Comunale a chiedere al Parlamento di dare un giudizio negativo sugli effetti del “Fiscal Compact” e di avviare in sede europea, nelle istituzioni e nella società, una discussione ampia per la revisione e il superamento di tutti i trattati e regolamenti (a partire dal Patto di stabilità e crescita e dal pareggio di bilancio in Costituzione) che hanno impresso una svolta alle politiche dell’Unione Europea e che hanno scaricato la gran parte delle misure liberiste e di austerità sugli enti locali. Continua la lettura di Anche il comune di Diano Aretino contro il Fiscal Compact

Coalizione Civica per Bologna: Reato di povertà, anche a Bologna le prime condanne. Con soddisfazione dell’Amministrazione Merola 

L’Amministrazione Comunale informa di aver utilizzato per la prima volta lo strumento del così detto “DASPO urbano” nei confronti di persone che – come recita il comunicato – “erano sdraiate su materassi e accerchiate da numerose masserizie”.
Cosa facevano lì quelle persone? Una performance? Un picchetto? Un’installazione artistica?
Continua la lettura di Coalizione Civica per Bologna: Reato di povertà, anche a Bologna le prime condanne. Con soddisfazione dell’Amministrazione Merola 

Diritti in comune Pisa: Il Daspo urbano tra propaganda securitaria e lotta ai poveri

La proposta della giunta Filippeschi di modificare il Regolamento di Polizia Urbana per l’applicazione del Daspo, come previsto dalla Legge Minniti-Orlando, in quasi tutto il centro cittadino è sbagliata, demagogica, inutile. Alimentando l’insicurezza percepita, a scopi meramente propagandistici peraltro, non si fa altro che mettere in pericolo le condizioni minime di serena convivenza civile. A questo ci opponiamo con fermezza perché in tempi di crisi non sono questi i provvedimenti che rendono una città più vivibile e più sicura. Continua la lettura di Diritti in comune Pisa: Il Daspo urbano tra propaganda securitaria e lotta ai poveri

Il pesto con il basilico canadese? No grazie. Anche Savona è città No-Ceta

di rete a Sinistra – Savona che vorrei

I territori e i cittadini subiscono, con sempre maggiore frequenza, scelte che possono sembrare distanti, con sigle ai più incomprensibili, ma che nella realtà vanno ad influire pesantemente nel nostro vivere quotidiano. Uno dei terreni meno approfonditi e volutamente meno discussi è quello degli accordi commerciali.

Continua la lettura di Il pesto con il basilico canadese? No grazie. Anche Savona è città No-Ceta